Lo Scrambling: alla ricerca dei sentieri perduti. Teddy Soppelsa

DATA: domenica 12 maggio 2019
ORA: 16.00
LOCATION: Canale di Tenno – Piazza Centrale
EVENTO: Scrambling
COSTO: gratuito
APERTO A TUTTI

SCRAMBLING, RITORNO ALL’ALPINISMO ROMANTICO

Scrambling è il momento in cui togli le mani dalle tasche, dicono i britannici. Quando le mani diventano indispensabili per salire e per scendere lungo brevi risalti rocciosi, crestine e ripidi pendii erbosi – terreni che oggi nessuno definirebbe alpinistici in senso stretto –, gli inglesi parlano di scrambling. Una parola intraducibile in italiano e che indica un’attività che sta fra l’escursionismo e l’alpinismo. Un terra di mezzo che racchiude infinite possibilità di vivere e scoprire la montagna, spesso fuori dai sentieri tracciati, capace di riportare in luce il terreno di gioco dei pionieri dell’alpinismo.

Una attività che nella sua forma più pura è esplorazione vera, da fare anche sulle montagne di casa, immaginando nuove vie e ritrovando quelle abbandonate. Ripido, selvaggio e aperto all’interpretazione e il vero terreno dello scarmbling. Ma uscire dai sentieri per entrare nella natura selvaggia può essere molto pericoloso e lo scrambling va affrontato con le idee ben chiare e con una preparazione alpinistica adeguata.

Montagne selvagge, filosofia ed etica dello scramblig ne parleremo con Teddy Soppelsa, fondatore della rivista online altitudini.it e moderno esploratore delle montagne più selvagge delle Dolomiti Bellunesi.

© foto di Demis Scopel

PARTNERS

© Copyright 2019 - 3PARENTESI OUTDOOR SSDaRL - PI 05118550283 | Privacy Policy | Cookie Policy